Mucem © Julie Cohen, Mucem

Preparate la vostra visita

(Italiano)

Acquistate il biglietto d’ingresso on line

Giorni e orari di apertura del J4 e del forte Saint-Jean

Il Mucem è aperto tutti i giorni tranne il martedì, il 1° maggio e il 25 dicembre.

Orari estivi : (luglio-agosto) : 10,00 - 20,00
Orari primaverili e autunnali : (maggio-giugno e settembre-ottobre) : 11,00 - 19,00
Orari invernali : (novembre-aprile) : 11,00 - 18,00

L’accesso agli spazi esterni e ai giardini del Mucem (J4 e forte Saint-Jean) per i singoli è libero e gratuito durante gli orari di apertura del museo.

Tariffe

Mostre permanenti e temporanee

Biglietto Mucem : 9,50 € / 5 € (mostre permanenti e temporanee)
Biglietto Famiglia : 14 € (per un massimo di 5 bambini e 2 adulti)

I biglietti sono validi lo stesso giorno per un ingresso in tutti gli spazi delle mostre del J4 et dele fort Saint Jean.
 

Audioguida

Tariffa unica di noleggio : 3,5 € / gratuito per i visitatori disabili
Disponibile in 5 lingue (francese, inglese, spagnolo, tedesco, italiano) presso le biglietterie.
Tariffa applicabile per visita individuale o di gruppo.
 

Il Mucem nel citypass della città

Per i singoli, pass valido per 24, 48 o 72 ore consecutive (24 €, 31 €, 39 €). Maggiori informazioni su www.resamarseille.com
 

Guardaroba

Un guardaroba gratuito e accessibile si trova al piano -1 del J4 : prestito di poltrone, sedie pieghevoli, passeggini pieghevoli e lenti di ingrandimento.

Indirizzi e contatti

Museo delle civiltà dell’Europa e del mediterraneo

1, piazzale del J4
13002 Marseille

Prenotazioni e informazioni
04 84 35 13 13
reservation@mucem.org

Reception amministrativa
+33 (0)4 84 35 13 00

Accesso visitatori singoli
Ingresso livello inferiore del forte Saint-Jean : 201 molo del Porto (a 10 minuti a piedi dalla metro Vieux-Port)
Ingresso Panier : sagrato della chiesa Saint Laurent
Ingresso J4 : 1 piazzale del J4 (a 10 minuti a piedi dalla metro Joliette)

Scaricate la mappa del Mucem


Centro di conservazione e risorse

1, Clovis Hugues
13003 Marsiglia

Prenotazioni e informazioni
+33 (0)4 84 35 14 23
reservationccr@mucem.org

Autobus : linea 49 (fermata Belle de mai La Friche) e linea 52 (fermata Archives municipales)
Metro : fermata Stazione St Charles
Tram T1 : fermata Cinq Avenues

Venire al Mucem

In metro

Circa 10 minuti di tragitto :
Linea 1 – fermata Vieux Port o Juliette
 

In tram

Circa 10-15 minuti di tragitto :
Tram T2 – fermata République/Dames o Juliette
 

In bus

Linea 82 et 82s - fermata Mucem / Forte Saint-Jean – linea notturna 582
Linea 60 - fermata Littoral Major o Mucem Saint-Jean
Linea 49 - fermata Église Saint-Laurent, Mucem / Forte Saint-Jean

City Navette
 

In automobile

Pacheggio a pagamento Vieux Port / Fort Saint Jean, aperto 24h/24. Uscita pedonale sul piazzale del J4.
15 posti sono riservati alle Persone a Mobilità Ridotta.
 

Dall’aeroporto di Marsiglia Provenza

Navetta espresso tra l’aeroporto e la stazione Marsiglia St Charles
Partenza delle navette ogni 15 minuti dal MP1 tra le Hall 3-4 e 1.
> Consultare il sito : http://www.navettemarseilleaeroport.com/
 

In bicicletta

Stazione Bicicletta n° 2200 – Piazzale del J4
> Consultate il sito : http://www.levelo-mpm.fr/

Venire in gruppo

2 possibilità di visita :

- Visita guidata con un conferenziere del Mucem
- Visita autonoma con la vostra guide o con audioguida
Un intervallo di tempo dalle 9,00 alle 11,00 è riservato ai gruppi, tranne a luglio e agosto. A partire dalle 11,00 degli intervalli di tempo per gruppi sono aperti a seconda delle disponibilità.

Prenotazione obbligatoria : reservation@mucem.org
+33 (0)4 84 35 13 13 (tutti i giorni dalle 9,00 alle 18,00)

Scoprire i fondamentali

La costruzione del J4, fra cielo e mare

Thumbnail


Posto di fronte al mare, il cubo dagli eleganti merletti di cemento è uno dei simboli del nuovo volto di Marsiglia. Tra prodezze tecniche e potenza estetica, questa architettura, collegata al forte Saint Jean da una grande passarella aerea, offre panorami sublimi.

 

Il forte Saint Jean, un monumento storico

Thumbnail


All’ingresso del Vieux Port, il forte dall’aspetto di villaggio offre molteplici scoperte : percorso storico fra torri e bastioni, passeggiata botanica… Una passarella lo collega al quarriere del Panier, e assicura una continuità fra centro città storica e museo.

 

Tre ristoranti, una cucina mediterranea

Vignette


Bistrot eleganti, birrerie, caffè… Diversi spazi di ristorazione sono proposti da Gérald Possédat, per altrettante pause golose. Tutti i giorni tranne il martedì e la domenica sera.

 

Le librerie Maupetit Actes Sud

Thumbnail


Le librerie invitano a proseguire la visita oltre la cinta del museo. Tutti i giorni tranne il martedì, dalle 10,00 all’ora di chiusura del museo.

Scoprire le mostre nel 2018

La Galleria del Mediterraneo

Thumbnail


Mostra permanente
Una presentazione delle grandi caratteristiche delle civiltà mediterranee in un percorso costellato di una grande varietà di oggetti e opere d’arte, provenienti in parte dalle collezioni del Mucem.

 

Roman-photo (Fotoromanzo)

13 dicembre 2017 – 23 aprile 2018

Thumbnail


Nato in Italia nel 1947, il fotoromanzo ha conosciuto un immediato successo e per circa un quarto di secolo è stato un best seller della letteratura popolare mondiale. Valorizzando capolavori del genere, questa mostra propone di far riconoscere il fotoromanzo, percepito come un sottogenere volgare, e di raccontare un’epoca, i suoi sogni e le sue paure. Mostrerà anche l’abbondante produzione  di letterati, pornografi, autori di satire che hanno fatto proprio il suo schema narativo.

 

L’amour de A à Z (L’amore dalla A alla Z)

14 febbraio-27 agosto 2018

Thumbnail

 

I grandi temi dell’amore si declinano in 26 lettere, un abecedario tenero e rovente composto sulla base delle collezioni del Mucem. Seduzione, dichiarazione, fidanzamento, eros, gelosia... Nella sala delle collezioni del forte Saint-Jean vi attende una languida passeggiata fra le molte sfaccettature in cui si esprime il sentimento amoroso nelle società dell’Europa e del Mediterraneo, dal Settecento ai giorni nostri.

 

Voyages imaginaires: Picasso et les ballets russes (Viaggi immaginari: Picasso e i Balletti Russi)

16 febbraio-24 giugno 2018

Thumbnail

 

Per la scenografia e i costumi dei quattro spettacoli dei Balletti Russi che realizzò fra il 1917 e il 1921, Picasso trasse ispirazione dal teatro popolare italiano, la danza tradizionale spagnola, la mitologia napoletana e la religione. In un percorso speculare fra i costumi per i balletti, varie opere dell’artista e oggetti appartenenti alle collezioni del Mucem, la mostra rivela i rapporti privilegiati che Picasso intrattenne con le arti popolari.

Picasso-Mediterraneo, un’iniziativa del Musée national Picasso- Paris: www.picasso-mediterranee.org. La mostra è stata realizzata con il sostegno straordinario del Musée national
Picasso-Paris.

 

Or (Oro)

25 aprile-10 settembre 2018

Thumbnail

 

Oggetto del desiderio e di conquista, tradizionale simbolo di potere e ricchezza, l’oro è anche, per la sua precipua malleabilità, il materiale di tutte le metamorfosi, caratteristica che lo rende un supporto poetico ideale nelle arti. In un excursus fra archeologia, storia e creazione contemporanea, la mostra fa dialogare opere e oggetti eterogenei, dalla pepita d’oro alle installazioni monumentali contemporanee, passando per gioielli antichi e abiti sfarzosi.

 

Ai Weiwei Fan-Tan

20 giugno-12 novembre 2018

Thumbnail

 

Il Mucem invita l’artista cinese Ai Weiwei, una delle maggiori icone mondiali dell’arte contemporanea, a proporre un dialogo fra le sue opere e le collezioni del Mucem. Fotografo, architetto, scultore, performer, videomaker… Ai Weiwei è un artista completo. Con la sua personalità provocatoria, rovescia le convenzioni e sfida le autorità del suo Paese. La sua arte indaga il conformismo, l’alienazione e il paternalismo nella società contemporanea, portando lo sguardo sul nostro rapporto con il potere e la nostra capacità di emancipazione.